Chirurgia Protesica

Protesi Mono-compartimentale

Nell’85% delle ginocchia con artrosi sintomatica, la patologia è confinata ad un solo compartimento. Di conseguenza in individui selezionati potrà essere sostituita esclusivamente la zona lesionata, preservando le altre strutture del ginocchio, garantendo una più rapida ripresa delle attività ed una maggiore performance articolare, associata ad una scomparsa della sintomatologia dolorosa. L’intervento prevede l’utilizzo di “mini-protesi” di rivestimento, per le quali verranno utilizzate tecniche mini-invasive per il massimo risparmio dei tessuti.

Chirurgia Protesica

Protesi Totale

Se l’articolazione è gravemente danneggiata l’unica metodica di trattamento è la sostituzione totale protesica. Tale intervento avverrà secondo tecniche mini-invasive, con l’utilizzo di impianti di ultima generazione, i quali andranno a sostituire le strutture danneggiate, determinando una rapida ripresa delle attività quotidiane e lavorative e la cessazione della sintomatologia dolorosa.

Chirurgia Protesica

Protesi Bilaterale

L'artrosi colpisce varie articolazioni del malato, il quale risulta candidato a più interventi di sostituzione protesica, spesso bilaterali. Generalmente si programma prima l’intervento sull’articolazione più dolente, e a distanza di sei mesi si agisce sull’altra articolazione interessata. Oggi è possibile effettuare una Protesi Bilaterale in un unico intervento chirugico.

Questo determina vari vantaggi:

• una sola anestesia

• una sola ospedalizzazione

• un solo decorso post operatorio, con un tempo di recupero notevolmente ridotto

• una precoce ripresa all’attività lavorativa

• una notevole riduzione dei costi complessivi

L’intervento avverrà secondo tecniche mini-invasive, con l’utilizzo di impianti di ultima generazione, determinando una rapida ripresa delle attività quotidiane.